prev next
  • Pugnale
    Pugnale

Krav Maga

la storia


Imi Lichtenfeld nasce a Budapest nel 1910.
Cresce nella città di Bratislava capitale della Slovacchia, dove esercita varie attività fisiche, principalmente il Pugilato, Judo, Ju Jitsu, Ginnastica e la Difesa Personale insegnatali da suo padre Samuel (istruttore della Polizia locale, famoso per i moltissimi arresti che aveva fatto).
Eccellente nuotatore, ginnasta, e lottatore, vince nel 1928 il campionato giovanile di lotta della Slovacchia.
Nel 1929 diventa campione nazionale di lotta e pugilato, nella categoria Seniores, oltre che campione internazionale di ginnastica e fino al 1939 si dedica principalmente alla lotta vincendo dozzine di medaglie venendo cosi considerato uno dei più forti lottatori dell'Europa.
Intanto l'antisemitismo nazista aumenta a macchia d'olio, e Imi organizza un gruppo di giovani atleti (per la maggior parte  pugili, lottatori o culturisti) il cui compito era di proteggere la comunità ebraica locale, combattendo le truppe naziste.
Partecipa a numerosi scontri che lo temprano nello spirito egli fanno rendere conto della differenza tra il combattimento sportivo e quello da strada.
Qui nascono le prime basi del Krav Maga.
Nel 1940 Imi diventa un problema per le autorità locali e decide di scappare da Bratislava cercando rifugio verso la terra d'Israele (allora chiamata Palestina).
Riesce a imbarcarsi sull'ultima nave  il Pentcho, che serviva a trasportare gli ultimi rifugiati dell' Europa centrale alla Palestina, ma la loro odissea durerà 2 anni. (tutta la storia del Pentcho è  descritta perfettamente nel libro "Odyssey" di John Birman).
Anche nel lungo viaggio, Imi dimostra più volte il proprio coraggio, tuffandosi in mare per salvare chi cadeva dalla nave, oppure per recuperare gli alimenti, mettendo in pericolo la propria vita.
Per salvare un bambino caduto in mare, prende una grossa infezione all'orecchio, ma non ci fa caso più di tanto. Intanto la caldaia della nave scoppia e va fondo vicino all'isola Greca di Kamilanisi. 
Imi decide di raggiungere Creta con una barchetta e 4 amici, ma non ci arriveranno mai. 
Dopo 5 giorni passati in mare, vengono recuperati da una nave da guerra Inglese, e portati in Egitto.
Le condizioni di Imi sono gravissime a causa dell'infezione all'orecchio, viene ricoverato, ma i medici lo danno per spacciato.
Anche in questo caso Imi riesce a reagire e dopo poco tempo si riprende.
Si unisce alla legione Ceca guidata dall'esercito Britannico e dopo 1 anno e mezzo entra in Palestina, presentandosi con i suoi 4 compagni al Generale Yitzhak Sadeh, che guidava l'Hagana (organizzazione paramilitare ebraica), mostrando le sue particolari doti nel combattimento corpo a corpo
Nel 1944 diventa l'addestratore dell'Hagana, insegnando; l'educazione fisica, il nuoto, l'uso del coltello, tecniche con la baionetta, bastone, eliminazione delle sentinelle e il combattimento corpo a corpo.
Insegna ad altre unità di elite come  il Palmach e il Palyam.

Nel 1949 nasce lo stato d'Israele e l'I.D.F (Israel Defence Force) che Imi servirà per 20 anni, raffinando il Krav Maga.
Ritiratosi dall'esercito, Imi adatta il Krav Maga alle esigenze civili (uomini, donne e bambini) e apre 2 centri di Krav Maga, uno a Tel Aviv e uno a Netanya.

Nel 1972 il Krav Maga viene riconosciuto dal Wingate Institute of Sport and Physical Education, e viene integrato nelle scuole, negli istituti privati e nei Kibbutz e Moshavim..
Nel 1978 nasce l'associazione Israeliana Krav Maga (Israeli Krav Maga Association) per far conoscere il Krav Maga anche fuori Israele, in cui Imi ricopre la carica di Presidente.
Nel 1987 Richard Douieb, viene delegato direttamente da Imi a rappresentarlo in tutta Europa.
Nello stesso anno il Krav Maga, viene conosciuto negli USA grazie a Darren Levine
Nel 1996 Eyal Yalinov forma l'I.K.M.F (International Krav Maga Federation) per contribuire a far conoscere il Krav Maga nel mondo.

Fino agli ultimi giorni della sua vita Imi ha continuato a sviluppare le tecniche e i concetti del Krav Maga, controllando il progresso di tutti gli Istruttori, perfezionandoli uno ad uno.
Imrich (Sde Or) Lichtenfeld muore il 9 Gennaio del 1998 all'età di 87 anni ed il Krav Maga sta continuando a diffondersi in tutto il mondo senza fare distinzioni di razza, sesso e classe sociale. 

COSA E' IL KRAV MAGA
Il Krav Maga è una "tecnica di combattimento" semplice e pratica e la traduzione del nome  e' combattimento a mani nude.
Chi la insegna preferisce non chiamarla " Arte Marziale " infatti  Il Krav Maga predilige un approccio molto "offensivo" nel momento in cui si e’ vittime di un aggressione o sotto una minaccia armata ,  questa , che e’ la peculiarita’ di questo sistema di combattimento, prevede una rapida, forte ,costante e prolungata fase di reazione con colpi vari prima che la minaccia o l’aggressione diventino piu’ forti.
Se altre arti marziali tradizionali, soprattutto di matrice Orientale, tendono ad associare oltre all'insegnamento delle tecniche un sistema filosofico e spirituale, il Krav Maga risponde a criteri di tipo militare quali l'efficacia e la rapidità con cui si arriva al risultato desiderato, che è la neutralizzazione dell'avversario, in breve tempo.
Il Krav-Maga è una sintesi armonica di tecniche derivate dalle arti marziali , dai sistemi di lotta a mani nude e dai metodi del Close Quarter Combat del Maggiore Firebairn.
Possiamo afferamere che il KM e'  un mix di colpi appresi da varie discipline e piu' precisamente, ma non solo:

- Colpi a mano aperta diretti a punti sensibili appresi dal C.Q.C. (Close Quarter Combat) stile marziale che nasce nella II° Guerra Mondiale.
- I Pugni, appresi dal Pugilato.
- Leve agli arti apprese dal Judo e dal Ju-Jitsu e dall’ Aikido
- Calci e ginocchiate tipici della Thai Boxe e dalla Japanese-KickBoxing

Da circa un decennio a questa parte il Krav Maga è divenuto una realtà anche per i semplici cittadini nell'ambito della difesa personale (self defense), in quanto le diverse Associazioni o Federazioni hanno scientificamente studiato e sviluppato metodi specifici adatti ad ogni individuo, di qualsiasi corporatura (donne, uomini e ragazzi), che si prestano all'autodifesa in qualsiasi luogo e situazione (a piedi, in auto, in ambienti chiusi o aperti, etc...) introducendo programmi ufficiali con il rilascio delle relative cinture. 

I PRINCIPI DEL KM 

1° - Prevenzione, evitare individui sospetti per la strada, nei locali e averli troppo vicino.
2° - Movimenti naturali, eseguire i movimenti naturali del corpo, mai forzati o prestabiliti.
3° - La distanza, cercare di difendersi e/o attaccare usando la distanza ravvicinata.
4° - Scoraggiare, tentare di scoraggiare l’avversario verbalmente.
5° - Le zone, attaccare le zone più vulnerabili del corpo umano (occhi, gola, organi genitali)
6° - Oggetti, utilizzare qualsiasi oggetto per difendersi.
7° - Niente è proibito, nel momento della colluttazione utilizzare tutte le tecniche, tutti gli attacchi, nulla è proibito.

SEMPLICITA'
Il KRAV MAGA si basa su movimenti semplici e movimenti naturali. Sono quelli che funzionano meglio in un combattimento reale, a differenza dei movimenti pre-ordinati che non hanno naturalezza.
VELOCITA'
La velocità di reazione determina l’efficacia della tecnica, perciò è basilare esercitarsi sulla velocità di reazione con una risposta veloce ed esplosiva.
EFFICACIA
Il KRAV MAGA è nato in un contesto difficile, dove era di vitale importanza che le tecniche fossero efficaci. 
Per dare un quadro generale i bersagli dei colpi nel KM si dividono in

TRE CATEGORIE:
1ª Categoria - procurano danni irreversibili 
2ª Categoria - procurano fratture, lacerazioni e K.O.
3ª Categoria - procurano dolore senza K.O.
 
Punti sensibili nella parte anteriore del corpo e relativa categoria:
Occhi (1° cat.) 
Tempia (1° cat.)
Gola (1°/2° cat.)
Genitali (1°/2° cat.)
Fronte (2° cat.)
Naso cartilagine ( 1°/2° cat) 
Ginocchio ( 2°cat )


Punti sensibili nella parte laterale del corpo e relativa categoria 
Lato del collo (1°/2° cat.)
Fegato (2° cat.)
Reni (2° cat.)
Quadricipite (3° cat.)

Punti sensibili nella parte posteriore del corpo e relativa categoria 
Cervelletto ( 1° cat )
Tendine di Achille  (2°\3° cat.)

IMPORTANTE
I colpi portati nei punti delle cat 1 & 2  sono obiettivi adatti ad ambienti e situazioni ad alto rischio come i teatri operativi mediorientali, gli operatori delle forze dell'ordine etc, ma che potrebbero essere fonte di problemi in situazioni di vita quotidiana se usati da comuni cittadini ,  infatti l'approccio aggressivo e per alcuni versi  " anticipatorio "  del KM potrebbero portare a complicazioni di natura Penale per chi pratica ed usa le tecniche apprese senza usare prima la testa !
Per questo, nell'ambito civile della difesa personale, il Krav Maga viene insegnato da Istruttori esperti per essere usato solo in casi estremi di pericolo per la propria vita (violenza da strada, tentativi di stupro, aggressioni a mano armata ecc...), Istruttori che DEVONO insegnare che fondamentalmente e’ meglio sempre evitare lo scontro.       

CLASSIFICAZIONE DEL  KM
La classificazione del Krav Maga come sistema di combattimento ravvicinato (come bene evidenzia la traduzione del nome) si evidenzia anche nella sua scarsa attitudine a essere praticato come sport da competizione infatti il Krav Maga difficilmente può essere praticato in forma sportiva, come avviene per Karate, TaeKwon Do ed altri sport da combattimento, perche'  a  differenza di queste  Arti Marziali tradizionali che ritualizzano i gesti,  il Krav-Maga è un sistema di combattimento pragmatico.
Ogni gesto è essenziale, scarno, rapido e senza " fronzoli " ,ogni colpo e’ diretto verso un punto sensibile e deve far male, deve rendere l'avversario incapace di reagire e deve lasciarci il tempo per allontanarci in sicurezza.
Queste caratteristiche percio' non riescono a rendere il KM uno sport competitivo in cui un giudice dichiara il " punto " e l'avversario rispettato e dove ,normalmente,  il plesso solare , il cervelletto, i genitali le carotidi la gola e gli occhi sono zone, ritenute  intoccabili e se toccate danno penalizzazioni.

DIFFUSIONE
:
Oltre che in Israele, il Krav Maga si è diffuso in paesi dove forte è la presenza delle comunità Ebraiche, nonche' negli USA , in Russia, in Francia ed in Italia, paesi tutti che hanno forti legami con Israele e il mondo ebraico. e dove esistono i legami tra le forze di inteligence statali il Mossad , la CIA o l' FBI .
Queste tecniche vemgono sempre piu' frequentemente  insegnate a Corpi Speciali dei reparti militari di Elite , a Polizia di Stato , Carabinieri, e Corpi di Polizia Locale fino ad arrivare agli operatori della sicurezza e vigilanza privata (es. guardie del corpo).
 
GLI ALLIEVI DEL GRAN MAESTRO
Dopo la morte del fondatore del Krav Maga, Imrich Lichtenfeld, i suoi allievi diretti, che sono o erano insegnanti eccellenti, hanno formato varie scuole di Krav Maga in tutto il mondo.
I diplomati più anziani sono, Eli Avikzar, Haim Zut e Raphy Elgrissi.
Eli Avikzar ha formato in particolare Richard Douieb (che ha avuto inoltre per i insegnanti, Raphy Elgrissi e Haim Zut), Eyal Yanilov, Haim Gideon e Kobi Lichtenstein.
Dopo la loro formazione tutti e tre sono stati addestrati direttamente da Imi.